Home | Privacy  | Modalità d'uso  | Link consigliati

Questo sito Web utilizza il software Macromedia®FlashTM. La versione in uso di Macromedia Flash Player non è aggiornata e non può riprodurre il contenuto creato.

Scaricare e installare la versione più recente? L'operazione richiede pochi minuti.
 Perugia
 Gubbio
 Todi
 Orvieto
 Montefalco
 Spoleto
 Cascia
 Norcia
 Torgiano
 Spello
 Trevi
 Volare ad Assisi
 Scopri l'Umbria in Spider
 Assisi in Bicicletta
 Visite Guidate
 Cascate delle Marmore
 Santuario La Verna
 Grotte di Frasassi
 Previsioni meteo Assisi
 Previsioni Meteo
 Assisi Web Cam
 Cucina Umbra
 Piatti Tipici
 Ristoranti Consigliati
 La Strada dell'Olio
 La Strada del Sagrantino
 Parco dei Monti Sibillini
 Parco del Trasimeno
 Parco Fluviale del Tevere
 Parco del Monte Cucco
 Parco del Monte Subasio
 Parco di Colfiorito
 Assisi Channel
 Teatro Lyrick
 Unesco Assisi
 La Mattonata di Assisi
 Assisi Endurance
 Il Cammino di Assisi
 Assisi Second Life

STRUTTURE CONSIGLIATE DA HOTELASSISI.COM
   

     
 
    La vita di San Francesco  

Gioventù: in questo periodo (1181-1182) nasce da Pietro di Bernardone e da Monna Pica il cittadino assisiate più conosciuto al mondo, Giovanni di Bernardone più tardi chiamato Francesco per celebrare l'agiatezza della vita di Pietro dovuta ai mercati d'oltralpe. Seconde fonti agiografiche che lo vedono come un'alter Christus, il giovane Francesco era ben inserito nella vita sociale, cortese e generoso per nulla frenato dal suo benessere. Sognava una vita avventurosa e l'investitura a cavaliere; partecipò alla guerra di Collestrada, fù fatto prigioniero e tornò ad Assisi. Successivamente partì per la Puglia per raggiungere Gualtiero di Brienne e partecipare al suo fianco alle crociate, ma durante al viaggio si ammalò gravemente e fece ritorno ad Assisi.

Conversione alla vita religiosa:è da questa malattia che nasce la nuova vita di Francesco, dopo molte riflessioni capì che la sua vita non era quella desiderata da giovane. Si distaccò piano piano dal mondo agiato e cominciò a dedicarsi alle opere d carità. Rilevanti furono i due incontri che cambiarono la vita d Francesco: a Roma durante un pellegrinaggio incontra "madonna povertà" e scambia le sue ricche vesti con un mendicante e comincia a fare l'elemosina provando per la prima volta la sensazione di "perfetta letizia" che caratterizzò la sua vita fatta di rinunce e di sofferenze fisiche fino all'incontro cn "sorelle morte". Dopo l'incontro col lebbroso e del miracolo del crocefisso di San Damiano, Francesco si convinse a servire Cristo nella povertà e consegnando le sue vesti si ritirò a vita penitente indossando un vestito da eremita e calzari.

Le sue opere,inizio del movimento francescano:da penitente comincia il restauro della chiesina di San Damiano seguendo la rivelazione del crocefisso: "và e ripara la mia casa in rovina". Il cammino verso la santità di Francesco non era finito, si rese conto che doveva farsi portatore della parola d Dio e a quel punto gettò i suoi abiti da eremita e indossando una veste a forma d croce cinta da un "funiculum" portò tra la gente l'annuncio evangelico. Presto si radunarono intorno a Francesco molti seguaci che trovarono asilo nella Porziuncola concessa dai monaci benedettini. Tra il 1209-1210 i primi francescani si recarono dal Papa a Roma per ottenere il riconoscimento del loro ordine. Furono accolti con scetticismo a causa dei molteplici movimenti eterodossi che la Chiesa cercava di contrastare. In seguito però, vista la vicinanza dei francescani all'ortodossia cattolica, ottennero il "placet" del Papa. Posero la loro sede prima a Rivotorto e poi definitivamente a Santa Maria degli Angeli, dove cominciarono le missioni di predicazione. Tra il 1211 ed il 1212, Chiara di Favarone di Offreduccio, scelse di seguire Francesco e lasciò la sua casa. Contrastata dalla famiglia fuggì a Santa Maria degli Angeli dove, con il taglio dei capelli da parte di Francesco nella Porziuncola, fu sancito il suo passaggio alla vita di penitenza. Chiara pose la sua sede a San Damiano dove si radunarono le sue prime sorelle. I seguaci di Francesco aumentarono sempre di +, ma sorsero anche i primi problemi tra i frati che volevano restare rigorosamente fedeli alla regola francescana e coloro che volevano rispettare gli ideali senza applicare la rigida regola della povertà. In seguito a questi problemi Francesco tornò nel 1220 dalla Palestina.

Papa Onorio III con la "regula nn bullata" nel 1221 sancì la nascita e la clericazione del movimento, e successivamente con la "regula bollata" del 1223 consegnò all'Ordine dei frati minori il testo di una regola contenente i principi di Francesco e la forma data dai giuristi della Curia del Papa. Nel frattempo nel 1220 Francesco lasciò la conduzione dell'Ordine per dedicarsi più intensamente alla preghiera e alla penitenza. Nel 1224 presso la Verna ricevette le stimmate. Questo rafforza ancora di + il confronto tra il Santo e Cristo. I suoi principi di vita furono fissati nel Cantico delle Creature e nel suo Testamento furono confermati con rigore i principi della sua scelta di vita religiosa.

Nel 1226, circondato dai frati, Francesco morì. I cittadini di Assisi portarono il corpo del Santo alla Chiesa di San Giorgio, dove ricevette la prima tumulazione e, successivamente la solenne canonizzazione da Papa Gregorio IX nel Luglio del 1228.

Chiara continuò nella predicazione, ma solo nel 1253 in punto di morte , ricevette da Innocenzo IV l'approvazione per il proprio Ordine della Regola uniformata alla "Regula Bullata" dei frati minori. La figura di San Francesco è una delle più affascinanti del mondo cristiano.

Testi Gentilmente offerti da: Editrice Minerva Assisi

 
     
 Assisi
 Come raggiungere Assisi
 Storia di Assisi
 La città di Assisi
 San Francesco
 La vita di San Francesco
 La Regola
 Cantico delle Creature
 Spititualità Francescana
 Le Chiese di Assisi
 Basilica di San Francesco
 Basilica di Santa Chiara
 Cattedrale di San Rufino
 Santa Maria degli Angeli
 San Damiano
 Eremo delle Carceri
 Abbazia di San Pietro
 Santuario di Rivotorto
 Chiesa Nuova
 Santo Stefano
 San Benedetto
 Sant' Antonio
 Sant' Apollinare
 San Giacomo
 San Lorenzo
 Santa Maria delle Rose
 Santa Maria Maggiore
 I Monumenti di Assisi
 Piazza del Comune
 Torre del Popolo
 Tempio della Minerva
 Anfiteatro Romano
 Palazzo Capitano del Popolo
 Rocca Maggiore
 Fonte Piazza del Comune
 Rocca Minore
 La Festa del Calendimaggio
 Micrologus
 Assisi in Festa
 Sbandieratori
 Balestrieri
 Gruppo Danza Medievale
 Partners HotelAssisi
 Scambio link
 Link Amici
 Parcheggio di Mojano
 Guide in Umbria
 Autonoleggio Assisi
 Acquazzurra
 Le Piccole Cose